Il miglior gestionale ristorante? Come scegliere quello giusto

Pubblicato da Ivano Schieppati | aggiornato il 9 dicembre 2021
Mi puoi trovare su:

🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

miglior gestionale ristoranteChe si tratti della gestione di un singolo locale, di una catena di ristoranti o di un franchising, il controllo manuale di tutti gli aspetti può essere davvero complicato. Decidere di investire nel miglior gestionale ristorante per la tua attività potrebbe essere la scelta giusta per rispondere alle sfide del mercato e conquistare la fiducia dei clienti, offrendo loro un’esperienza eccellente.

Nell’articolo di oggi, vogliamo proporti alcuni consigli.

Come trovare il miglior gestionale ristorante per le tue esigenze

Gli aspetti da avere sempre sotto controllo quando si deve gestire un ristorante o una catena sono davvero moltissimi, a partire dai costi e dall’organizzazione dello staff, fino ad arrivare alla gestione del magazzino e all’analisi del fatturato e del ROI.

Un software per il mondo della ristorazione è pensato proprio per aiutare titolari e manager a monitorare ogni fase del processo, con un duplice obiettivo:

  1. da un lato, garantire un’esperienza ottimale ai clienti
  2. dall’altro, di vedere un incremento del business

Tutto ciò senza mai sottovalutare il benessere dei dipendenti e la serenità dell’ambiente di lavoro.

Soprattutto a seguito del periodo di emergenza sanitaria, la clientela retail è sempre più esigente e considera la digitalizzazione un presupposto fondamentale per un servizio all’altezza delle aspettative.

New Call-to-action

Un gestionale integrato permette di rispondere alle esigenze dei clienti di oggi. In che modo?

Grazie a una serie di integrazioni che garantiscono il controllo centralizzato e la visione a 360° del singolo locale e della catena.

Iniziamo dalla presa delle comande

Può sembrare un aspetto banale, ma è ancora oggi un punto critico per molti locali, che non vogliono rinunciare al tradizionale block notes. Purtroppo, però, carta e penna non rappresentano il modo più efficace per prendere le ordinazioni.

Innanzitutto, è il metodo più suscettibile a errori da parte dei camerieri e incomprensioni da parte degli addetti alla cucina, che potrebbero mal interpretare ciò che è scritto sul biglietto. Senza contare la scomodità per lo staff di fare avanti e indietro dalla sala per consegnare i fogli in cucina, con una grande probabilità che vengano smarriti.

Disporre di un palmare permette ai camerieri di:

  • selezionare in modo facile e veloce le pietanze ordinate
  • indicare tutte le modifiche richieste dal cliente
  • visualizzare gli eventuali piatti o ingredienti mancanti
  • inviare gli ordini in cucina in modo automatico
  • visualizzare i tempi di preparazione dei piatti
  • ottimizzare l’intero processo
  • ridurre il rischio di errori in maniera significativa

In questo modo, lo stress diminuisce, i tempi sono più rapidi e i camerieri possono fare attività di upselling suggerendo ulteriori proposte, oltre a fornire informazioni dettagliate e consigli.

Non solo: i software più innovativi consentono di inviare tutte le informazioni al punto cassa, in modo che anche i conti separati possano essere gestiti con facilità.

miglior gestionale ristorante

Oggi le persone si aspettano di poter pagare il conto separato senza problemi, in contanti o con bancomat, carta e smartphone. Molte volte capita che questa possibilità venga negata, creando disagi ai clienti, che non avranno un ricordo del tutto piacevole del locale.

I pagamenti elettronici sono imprescindibili, per una questione di comodità e di sicurezza intesa anche come igiene, evitando lo scambio di contanti (e di carte, se si dispone della modalità contactless).

Sono molto apprezzati anche i totem per le ordinazioni (soprattutto nel caso di fast food e fast casual), attraverso i quali i clienti possono ordinare e pagare in totale autonomia, evitando code e attese.

L’efficienza si estende anche al magazzino

Un monitoraggio costante e preciso della merce in giacenza, con le relative quantità è importante per capire cosa riordinare e quando. L’obiettivo deve essere quello di non rimanere senza prodotti disponibili (e quindi rischiare di scontentare i clienti), ma nemmeno con merce in eccesso e dover gettare cibi scaduti.

L’overstocking rappresenta una potenziale perdita per i ristoranti, oltre che uno spreco di risorse da evitare.

Per sapere quando procedere con gli ordini ai fornitori e quanta merce ordinare, bisogna aver ben chiari i dati relativi alle vendite e al numero di coperti, tenendo conto dei periodi dell’anno con più o meno affluenza.

Nella scelta del miglior gestionale ristorante, considera anche la possibilità di raccogliere queste informazioni in modo semplice, veloce e in tempo reale e di inviare gli ordini ai fornitori in modo automatico, a seconda delle esigenze di ogni locale.

A proposito di numeri, come calcolare i costi del ristorante?

La redditività del ristorante, della catena o del franchising dipende da diversi numeri:

  • il costo delle materie prime
  • gli stipendi del personale
  • le spese per affitto/mutuo e bollette
  • le tasse, le polizze assicurative e gli eventuali extra

Alcuni costi sono fissi, ovvero non dipendono dai coperti serviti ogni giorno; altri, invece, come le materie prime, dipendono dal numero di piatti da preparare e sono più difficili da prevedere e da controllare.

Un software gestionale integrato dà la possibilità di definire le quantità minime e massime che si vogliono avere a disposizione a magazzino e di inviare notifiche quando è necessario inviare l’ordine al fornitore.

Inoltre, in base alle quantità ricevute e registrate, le tecnologie più innovative possono dare un’idea del numero di piatti che sarà possibile preparare, inviando anche notifiche riguardo ai prodotti mancanti o a scadenza breve.

Avendo tutti questi dati a disposizione, il software sarà in grado di suggerire un prezzo di vendita dei piatti adeguato, in modo che il ristorante non risulti in perdita.

I dati sono necessari anche per fidelizzare i clienti

Inviare offerte e promozioni personalizzate, proporre suggerimenti in base agli acquisti precedenti e offrire sconti su misura e regali personalizzati è possibile solo grazie alle informazioni relative ai clienti che il software può raccogliere.

Tutte queste iniziative sono importanti per far sentire il cliente coccolato e ascoltato e per convincerlo a tornare.

I programmi di fidelizzazione permettono di aumentare il numero di clienti e il valore medio degli scontrini, contribuendo alla crescita del business.

Non dimenticare gli ordini online

Nel periodo più acuto dell’emergenza da Covid-19, i ristoranti hanno potuto lavorare solo tramite delivery. In quei mesi, i clienti hanno imparato ad apprezzare questo servizio e non sono disposti a rinunciarvi.

Per aumentare la competitività del ristorante, è importante scegliere un gestionale per la ristorazione che permetta di monitorare in modo efficace anche gli ordini online, sia che si utilizzino corrieri propri, sia che ci si affidi ad app terze (come Just Eat, Deliveroo, Uber Eats o Glovo) o ad una soluzione ibrida.

Offrire un servizio di consegne a domicilio richiede un’organizzazione e una gestione efficiente al 100%, che spesso non è possibile garantire senza una tecnologia apposita.


La suite NCR Aloha è considerata oggi il miglior gestionale ristorante disponibile sul mercato, perché risponde alle esigenze specifiche del mondo dell’hospitality tramite una serie di funzioni integrate che consentono di ottimizzare tutti i processi interni del locale o della catena.

Se vuoi saperne di più, richiedi una demo gratuita e scopri quali sono le funzioni più adatte alla tua attività: Gamba Bruno è distributore esclusivo per l’Italia di NCR Aloha!

New Call-to-action

Argomenti: Hospitality, software ristoranti, gestione ristorante

Nel blog dedicato al settore della ristorazione, puoi trovare consigli utili e restare aggiornato sulle novità per gestire al meglio i tuoi locali, digitalizzando i processi per incrementare l’efficienza.

Iscriviti al Blog Hospitality per ricevere le notizie direttamente nella tua casella di posta!

Iscriviti alla newsletter

New Call-to-action

Post Recenti