Come fidelizzare clienti nella ristorazione con la gamification

Pubblicato da Ivano Schieppati | aggiornato il 1 aprile 2021
Mi puoi trovare su:

🕓 Tempo di lettura: 6 minuti

fidelizzare clientiIn questo momento ancora incerto dal punto di vista socioeconomico, il settore della ristorazione deve rivedere le proprie strategie. Fidelizzare clienti tra chiusure forzate e servizi limitati può sembrare complesso.

In realtà, questo è il momento adatto per orientare il business verso un nuovo approccio, incentrato sul coinvolgimento della clientela a distanza. Nell’articolo di oggi parliamo di gamification, con uno sguardo alle opportunità per il mercato.

Fidelizzare clienti: perché è il momento di introdurre la gamification

La gamification è una strategia che applica elementi ludici a dinamiche non legate al mondo dei giochi, con l’obiettivo di migliorare la reputazione di un marchio.

Prima di approfondire tutte le potenzialità di questa tendenza con l’aiuto di alcuni esempi applicati al mondo della ristorazione, dobbiamo fare una premessa importante.

L'emergenza pandemica ha imposto un repentino cambio di passo a una rivoluzione senza precedenti che si stava già verificando in ogni aspetto della vita: la trasformazione digitale  ha ridefinito il concetto di customer experience.

Emerge la necessità per i brand di soddisfare le diverse esigenze dei consumatori, le leve per sviluppare nuove e profittevoli strategie.

New call-to-action

Se un tempo la clientela non disponeva degli strumenti per personalizzare offerte e servizi sulla base delle proprie esigenze, oggi gli equilibri sono cambiati: è il potere decisionale del pubblico a guidare le strategie dei brand.

Siamo nell’era del consumer empowerment, un fenomeno che vede il consumatore affermare il proprio ruolo nell’esperienza d’acquisto, capovolgendo le dinamiche delle relazioni.

La trasformazione digitale si rivela fondamentale per dare vita a un journey infinito e privo di ostacoli, che esiste prima e prosegue anche dopo l’acquisto.

Le applicazioni e i dispositivi attivano un flusso di comunicazione diretto e costante con il cliente, raggiungendolo ovunque si trovi.

In questo scenario, la gamification è un approccio che può riservare vantaggi imperdibili. Tra i diversi benefici che emergono dall’applicazione delle logiche di gioco al business, troviamo il coinvolgimento e l’intrattenimento del pubblico.

I vantaggi di fidelizzare clienti con l’attività ludica

Abbiamo visto come l’interazione guidi le dinamiche del settore della ristorazione.  Soprattutto in un contesto in evoluzione come quello che stiamo vivendo, generare occasioni di confronto sul piano virtuale è fondamentale per fidelizzare i clienti storici.

La gamification mantiene attiva l’attenzione degli utenti, incrementando il loro interesse nei confronti di prodotti e servizi offerti.

L'applicazione di elementi ludici in contesti non legati al gioco innesca un principio di gratificazione, per cui il cliente che prende parte all’azione associa il marchio a un sentimento appagante.

La sensazione di piacere generata dai meccanismi di rewarding rafforza le relazioni tra consumatori e brand, aumentandone la visibilità e l’autorevolezza.

Diventando virali, le piattaforme ludiche veicolano contenuti interessanti, rendendo la ricezione del messaggio da parte del pubblico più immediata ed efficace.

Inoltre, analizzando l'approccio degli utenti che intraprendono un gioco, è possibile tracciare informazioni preziose sul comportamento d’acquisto.

Questi dati possono poi essere utilizzati per elaborare una strategia di business personalizzata, sulla base di interessi e preferenze e nel rispetto delle normative - GDPR su tutte.

Allo stesso tempo, è possibile ottenere i feedback della clientela, indispensabili per valutare l’efficacia delle attività e intervenire con i giusti accorgimenti.

fidelizzare clientiPer emergere e differenziarsi nel settore della ristorazione, seguire le logiche tradizionali non è sufficiente: occorre accogliere le novità, facendo leva sulla sfera emotiva e umana.

Conoscere i meccanismi della gamification è indispensabile per ottenere risultati in termini di soddisfazione della clientela e incremento della fidelizzazione. Vediamo ora come strutturare un processo efficace.

1. Definire gli obiettivi

Come per tutte le strategie di business, anche la gamification deve basarsi su obiettivi concreti e realizzabili: è bene progettare un modello che tenga conto dei benefici per i consumatori e il marchio.

La catena internazionale di caffetterie Starbucks è un esempio di come sia possibile integrare in modo efficace i sistemi di rewarding nelle attività di marketing.

Da molti anni, il brand studia e avvia iniziative di successo per fidelizzare i clienti, migliorando la loro percezione nei confronti dell’esperienza.

Tra gli obiettivi delle diverse strategie di gamification promosse dall’azienda troviamo:

  • aumento della frequenza e degli importi degli acquisti
  • incremento della soddisfazione rispetto all’acquisto
  • sviluppo di un rapporto solido e di fiducia
  • raccolta di dati che consentano una profilazione accurata della clientela
2. Individuare il target

Conoscere gli utenti è fondamentale per prevederne i comportamenti, le azioni e le reazioni; non tenere conto di questo aspetto potrebbe compromettere l’esito della strategia di gamification.

In Brasile, il marchio di fast food Burger King ha lanciato un’iniziativa piuttosto singolare nel corso dell’emergenza pandemica.

Per sensibilizzare i clienti più fedeli e attivi sulle piattaforme digitali al rispetto del coprifuoco e del distanziamento, il brand ha proposto un tracciamento geolocalizzato in cambio di voucher per ritirare piatti gratuiti.

Questa proposta ha incentivato l’osservanza del lockdown con la promessa di un premio immediato.

3. Scegliere i premi

La strategia di rewarding è fondata sui premi, gli elementi di riconoscimento che hanno l’obiettivo di ricambiare un’azione eseguita.

Possono essere di diversi tipi:

  • punti che si trasformano nel tempo in sconti, beni virtuali o reali
  • badge o attestati digitali che rafforzano la connessione tra brand e utenti
  • beni virtuali o reali

Shake it di Coca Cola è stata un’iniziativa promossa qualche anno fa a Hong Kong e indirizzata agli utenti dell’app.

Accedendo all’applicazione durante la messa in onda della pubblicità televisiva legata alla campagna e shakerando i propri smartphone, i clienti ottenevano ricompense immediate che talvolta coinvolgevano altri partner, come McDonald’s.


Nell’articolo di oggi, abbiamo parlato del ruolo fondamentale della trasformazione digitale e delle nuove tecnologie nel settore della ristorazione, in particolare per fidelizzare clienti. La gamification è lo strumento capace di rafforzare la relazione tra brand e clienti, migliorando il coinvolgimento e la soddisfazione.

Gamba Bruno e Timeware hanno sviluppato DICA! Powered by Imagonist per:

  • promuovere strategie omnichannel
  • integrare canali digitali e fisici
  • valorizzare il customer journey
  • coordinare i processi interni del locale

Richiedi una demo gratuita e scoprila subito!

New call-to-action

Argomenti: Hospitality, fidelizzazione clienti, digitalizzazione punto vendita, DICA!

Nel blog dedicato al settore della ristorazione, puoi trovare consigli utili e restare aggiornato sulle novità per gestire al meglio i tuoi locali, digitalizzando i processi per incrementare l’efficienza.

Iscriviti al Blog Hospitality per ricevere le notizie direttamente nella tua casella di posta!

Iscriviti alla newsletter

New call-to-action

Post Recenti