La tecnologia digitale trasforma il fast food in Italia

Pubblicato da Ivano Schieppati | aggiornato il 25 luglio 2019
Mi puoi trovare su:

🕓 Tempo di lettura: 6 minuti
fast food in italia

L’acquisto e l’applicazione di tecnologie digitali per i ristoranti può rappresentare una vera sfida: l’investimento deve essere ponderato; spesso si preferisce non sperimentare le ultime novità e attendere che i prezzi calino. Essere i pionieri non è l’obiettivo primario per tutti gli imprenditori, tuttavia, se si attende troppo si corre il rischio di apparire superati rispetto ai diretti concorrenti.

Il fast food in Italia è uno dei settori più attivi dal punto di vista dell’uso di tecnologie innovative, forse in virtù della giovane età del pubblico e delle sue aspettative in termini di digitalizzazione. Scopri di più, nell'articolo che segue.


Qual è la situazione del fast food in Italia?

Digital menu board, ordini online e tramite chioschi in modalità self, promozioni targettizzate sui social media sono all'ordine del giorno.
Non c’è dubbio che la tecnologia si sia diffusa a macchia d’olio e che sia stato proprio il fast food in Italia ad aprire la strada.

In questo articolo vedremo nel dettaglio alcune applicazioni specifiche; eccole di seguito, cliccabili per passare direttamente al paragrafo dedicato:

New Call-to-action

Quando si pensa all'uso del digitale nella ristorazione veloce, la prima applicazione che viene in mente è senza dubbio il punto cassa, ma a completare l’offerta a supporto delle attività, oggi, ci sono i sistemi di fidelizzazione, quelli per i pagamenti mobile, per la gestione operativa del personale, del magazzino e della cucina.  

Gli addetti ai lavori, però, segnalano come difficoltà fondamentale quella dell’integrazione tra i diversi sistemi che per quanto funzionino, non sono collegati l’uno con l’altro. Con un software per la gestione delle comande da mobile, uno per il monitoraggio delle attività e del magazzino, un altro ancora per la distribuzione dei piani promozionali e di marketing, come si può trarre un vero vantaggio dalla tecnologia?

Per cogliere le opportunità che derivano dall'evoluzione digitale, è necessario ragionare in ottica omnichannel, con software scalabili e integrabili capaci di adeguarsi in modo agile alle novità sia in termini di applicazioni di terze parti (ad esempio quelle per il cibo d’asporto).

Se queste nuove app assolvono alla funzione di attrarre nuova clientela, ampliando il raggio d’azione di un marchio grazie alle potenzialità della rete, molte altre lavorano invece sulla raccolta, la gestione e l’elaborazione delle informazioni che riguardano i clienti, le vendite e i trend

 

Questi strumenti aiutano i gestori a prendere decisioni basate su dati concreti, coinvolgendo la clientela, ottimizzando le attività e puntando all'efficienza. 

Il vero elemento differenziale per il fast food in Italia non è tanto la capacità di abbracciare la rivoluzione digitale, quanto quella di lavorare all'armonizzazione dei sistemi per avere un’unica piattaforma in grado di rispondere alle crescenti esigenze, sia operative che della clientela.

 

Digital menu board

Attraverso gli schermi delle bacheche digitali, i clienti vedono tutte le proposte del menù, ricevono suggerimenti per comporlo e personalizzarlo.

Aloha digital menu board-300x300

Ma la vera arma vincente per il ristorante è la possibilità di aggiornare in tempo reale le promozioni, anche in base alle scorte presenti in magazzino, magari con delle offerte a scadenza (happy hour o simili). Passando dalla gestione locale a quella centralizzata, inoltre, tutti i terminali possono essere comandati da remoto in modo da non generare errori nei passaggi delle comunicazioni.

I vantaggi dell’uso dei digital menu board si misurano in un minor tempo richiesto ai clienti per ordinare, con un aumento del consumo di prodotti in promozione rispetto alle bacheche statiche tradizionali. Anche la soddisfazione ne guadagna, perché si evitano situazioni spiacevoli in cui il piatto promosso o semplicemente indicato a menù non è disponibile o richiede troppo tempo per la preparazione.

 

Drive-thru

In quest’ottica, le informazioni possono essere veicolate anche attraverso i terminali per il drive-thru che oggi hanno l’opportunità di mostrare molte più immagini in alta definizione, gli stessi digital menu board, i prezzi e possono essere personalizzati a seconda delle necessità. Capita infatti che la proposta promozionale cambi a seconda che l’acquisto avvenga in-store oppure tramite drive-thru, ma la gestione dei pagamenti e della cucina deve essere integrata e allineata.

fast food in italia drive thru

 

Mobile

Se fino a pochi anni fa con mobile si identificava la possibilità di prendere le comande tramite dispositivi portatili, oggi la tecnologia ha alzato di gran lunga l’asticella, consentendo lo sviluppo di applicazioni per le ordinazioni sia da parte delle catene di fast food che da parte di piattaforme esterne che inglobano più marchi per dare un’offerta completa ai propri utenti.

Se volete scoprire tutto quello che riguarda invece i pagamenti mobile, ecco il nostro articolo dedicato.

fast food in italia - pagamenti mobile

Le app dedicate consentono di fidelizzare i clienti e incentivare le vendite, grazie a programmi promozionali creati su misura. Nel caso di quelle sviluppate da terze parti, invece, si hanno risultati in termini di apertura di nuove quote di mercato e attrazione di nuovi clienti, soprattutto tra i giovanissimi.

Una delle caratteristiche delle applicazioni mobile dei brand è la possibilità di effettuare gli ordini, previa autenticazione, in modalità self, ma esistono anche altri strumenti che vedremo nel prossimo paragrafo.

 

Self-service

Uno degli elementi self già introdotto nei fast food in Italia è sicuramente il chiosco (o totem) attraverso il quale il cliente può inserire il proprio ordine ed evitare quindi le attese in coda alle casse.

Questi strumenti non eliminano completamente l’interazione con il personale del locale che sarà però più libero di dedicare attenzioni per migliorare il livello di servizio. Il self service riuscirà inoltre ad aprire la strada a operazioni di upselling e cross-selling, in modo discreto e poco invasivo sul cliente.

È ancora la customer experience a giovare di queste tecnologie, la clientela ama le novità e detesta le attese, quindi i chioschi per le ordinazioni self rappresentano la soluzione ideale.


Per un ristorante o una catena di fast food, oggi, la proposta tecnologica viene forse prima di quella culinaria. Per quanto possa sembrare un paradosso, la vera competizione si gioca sulla capacità di allineare la propria offerta ai comportamenti e alle abitudini digitali del pubblico, in particolare quello dei millennials.

Se vuoi provare la piattaforma più completa per la ristorazione, clicca qui sotto e prenota una demo gratuita e personalizzata in base alle tue esigenze!

New Call-to-action

 

Argomenti: Hospitality, fast food, ristorazione veloce, digitalizzazione punto vendita

Nel blog dedicato al settore della ristorazione, puoi trovare consigli utili e restare aggiornato sulle novità per gestire al meglio i tuoi locali, digitalizzando i processi per incrementare l’efficienza.

Iscriviti al Blog Hospitality per ricevere le notizie direttamente nella tua casella di posta!

Iscriviti alla newsletter

New Call-to-action

Post Recenti