Come applicare l'omnichannel alla gestione ordini ristorante

Pubblicato da Ivano Schieppati | aggiornato il 5 ottobre 2021
Mi puoi trovare su:

🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

gestione ordini ristoranteCome molti altri settori, anche la ristorazione sta affrontando un momento storico ricco di evoluzioni e cambiamenti; stiamo gradualmente abbandonando il concetto di percorso d’acquisto, per abbracciare processi più completi e guidati dai consumatori. L'approccio omnichannel è il più efficace per offrire a un pubblico più consapevole ciò che cerca, nei luoghi che preferisce.

Nell’articolo di oggi parliamo di gestione ordini ristorante in uno scenario in rapida evoluzione, continua la lettura per saperne di più!

La gestione ordini ristorante nel contesto omnicanale

Lo sviluppo di nuove tecnologie, la diffusione della digitalizzazione e l’integrazione di strategie cross-platform sono ormai una costante anche nella ristorazione, un settore fortemente condizionato dalle novità del mercato, che riguardano soprattutto la relazione con il pubblico e l’offerta di esperienze fluide e senza barriere.

In quest’ottica, la gestione degli ordini riveste un ruolo significativo: non si tratta solo di un servizio che deve essere disponibile da diversi canali, ma di un meccanismo capace di generare interazione e connessioni uniche con la clientela.

Rispetto al passato, cambia l’approccio alle diverse esigenze del pubblico, che assumono sempre più valore e ricoprono una posizione centrale nelle strategie.

La gestione degli ordini nella ristorazione si deve quindi basare su un flusso di comunicazioni costante, immediato e coerente, realizzabile grazie alla perfetta sinergia tra i canali. Approfondiamo questo passaggio, nelle prossime righe.

Scarica l'ebook

Il passaggio da multicanale a omnicanale

Per comprendere come la gestione ordini ristorante coinvolga oggi anche il pubblico, occorre partire dall’evoluzione della realtà multicanale.

Pur prevedendo touchpoint indipendenti, questo approccio non prevedeva un sistema centralizzato, per cui i diversi punti di contatti non rispondevano a un’unica strategia.

Diverso è il caso dell’omnichannel che, quando si basa su un flusso costante di dati provenienti da tutti i canali, dà vita a esperienze coerenti e fluide. Grazie a un modello interconnesso, è possibile utilizzare le informazioni a disposizione per creare journey di valore e all’altezza delle aspettative.

Scambiandosi dati e insight, i canali comunicano tra loro, si aggiornano in modo simultaneo e forniscono un messaggio chiaro, univoco e riconoscibile dal pubblico.

Questa importante premessa ci aiuta a identificare gli elementi del modello omnichannel che supportano la gestione degli ordini in un ristorante (e ci porta al prossimo paragrafo).

Rivoluzionare la gestione ordini ristorante con l’omnichannel

La digitalizzazione genera esperienze senza precedenti, favorendo la nascita di processi immersivi che superano i limiti dei tradizionali percorsi d’acquisto. L’interazione non si conclude con il termine del viaggio del consumatore, ma si alimenta in diversi modi e luoghi - virtuali e fisici.

Come per tutti i servizi a cui si applica l’omnichannel, anche la gestione degli ordini sperimenta nuove frontiere, migliorando lo scambio di informazioni e l’efficienza dei punti vendita.

I ristoranti diventano luoghi ibridi, dove è possibile vivere un’esperienza tradizionale o lasciarsi coinvolgere da nuove forme di interazione, a partire dalla fase di ordinazione.

Consultare l’offerta nell’era omnichannel

La strategia omnichannel prevede che tutti i canali e touchpoint siano centralizzati e comunichino lo stesso valore.

Da diverso tempo, molti locali si sono dotati di schermi dinamici – o digital menù board - personalizzabili con contenuti multimediali e immagini; il principale vantaggio di questa soluzione è la possibilità di avviare una comunicazione immediata, allineata a quella promossa da altri canali.

gestione ordini ristorante

Optando per questo tipo di strumenti smart, si possono suggerire combinazioni e abbinamenti, mettere in luce promozioni o prezzi speciali e aggiornare l’offerta in tempo reale.

Il QR code si è diffuso dopo lo scoppio dell’emergenza pandemica, con l’obiettivo di ridurre al minimo i contatti e lo scambio di oggetti tra persone. Il codice permette di consultare in autonomia il menù in modalità digitale, scannerizzando il simbolo grafico con il proprio device.

Attraverso le app per ristoranti, i consumatori possono accedere a informazioni e servizi in qualunque momento, vivendo un’esperienza interattiva e coinvolgente. Questi strumenti offrono contenuti digitali personalizzati, sempre più orientati a uno scambio di valore costante che va ben oltre le singole fasi di acquisto.

Ordinare nell’era omnichannel

L’inserimento dell’ordine può essere processato in diversi modi: il supporto omnichannel si verifica nel momento in cui i dati a disposizione delle piattaforme generano esperienze personalizzate e ad hoc. Un esempio pratico riguarda il momento in cui un cliente si identifica tramite carta fedeltà o app e accede a una serie di servizi dedicati.

La gestione omnichannel della comanda può quindi avvenire in modo tradizionale, alla cassa, oppure in totale autonomia - attraverso i chioschi interattivi o il mobile ordering - da cui è possibile anche finalizzare l’acquisto.

Le novità sui pagamenti elettronici si inseriscono perfettamente nel contesto digitale, attraverso l’integrazione di importanti strumenti come:


Oggi abbiamo parlato di gestione ordini ristorante, con uno sguardo alle soluzioni omnichannel che migliorano l’efficienza.

Vuoi saperne di più? Richiedi una demo gratuita della soluzione integrata pensata per il mondo della ristorazione.

Prenota una demo

Argomenti: Hospitality, gestione ristorante, cassa ristorazione, catene ristoranti